Scozia

Scotland, parte due.

Cose che ho imparato – Parte seconda: – Le Scozzesi portano il caschetto perché qua tira sempre vento, e mentre tira vento, piove, ma c’è anche il sole, poi tira pioggia, poi tira sole. La gente è incredibilmente gentile ma non chiedete mai i numeri ad uno scozzese. Tanto non si capiscono. Gli fanno schifo i nomi sulle fermate dell’autobus, è tipo un quiz, le devi indovinare! Aspetto il mio premio… I negozi chiudono alle 18.00. Non hanno il Bidet, e due. Non hanno il Bidet ma manco il sapone intimo… Ho la tessera dei Tè ora nel portafoglio affianco a quella del mio kebabbaro di fiducia, il sesto è gratis. Hanno un acqua poverissima che mi sta distruggendo i capelli… e poi piove sempre e nessuno, NESSUNO! Usa l’ombrello!? Wtf?! Sono l’unica ad avere freddo in questo posto, c’è un aria gelida che manco la galleria del vento ma loro vanno in giro in t-shirt e con il “parcheggio-bici” di fuori. Però sono adorabili e hanno un sacco di negozi dell’usato dove ti lanciano dietro le cose.
Cose che non ho imparato:
– I numeri in Scozzese.
#myumbrella #bidet #rain #wind

After the rain, Bathgate. 2017

Miriam, venticinqueanni e un lavoro da cameriera. Leggo, scrivo, disegno e racconto storie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *